Il Sindaco Maida: “siamo riusciti a far dialogare tutte le realtà del territorio”. Vannucci “è una festa di due comunità, i Comuni di Firenze e Rufina, unite da una lunga e fruttuosa sinergia per il territorio”.

A Rufina in Provincia di Firenze dal 26 al 29 settembre c’è il 44^ Bacco Artigiano, la festa del vino e dei prodotti tipici del territorio, organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Consorzio Chianti Rufina e le Associazioni locali.

“Il Bacco Artigiano è la festa di tutta la comunità – spiega Vito Maida Sindaco – del Comune di Rufina -. Negli ultimi anni la manifestazione si è diversificata, focalizzandosi sui prodotti di eccellenza, ma è anche divenuta un’occasione di promozione del territorio nella sua interezza. Siamo riusciti a far dialogare tutte le realtà del territorio, le associazioni sportive, artistiche, i commercianti, la Misericordia, pittori e fotografi, facendo in modo che tutti lavorassero in sinergia. Questo per noi è l’obiettivo più importante raggiunto, alla fine il Bacco è divenuta la festa di tutti, nessuno escluso. Vorrei ringraziare il Consorzio Chianti Rufina, tutte le associazioni e, naturalmente anche i ragazzi del Comitato per il Carro Matto di Rufina che hanno lavorato giorno e notte”. 

“Abbiamo cercato di realizzare un calendario con tante iniziative, nonostante il poco tempo e le risorse sempre più ridotte – Aggiunge Stefania De Luise Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Rufina -. La manifestazione si svilupperà come da tradizione da Piazza Umberto I e Villa Poggio Reale, interessando alcune delle piazze più importanti di Rufina. Quello che abbiamo cercato di fare è stato mettere insieme il protagonista della manifestazione, il Vino e la sua produzione grazie alle esposizioni delle aziende del Consorzio Chianti Rufina con alcune interessanti novità introdotte all’interno delle degustazioni e valorizzare e dare rilievo alla tradizione artigiana del nostro territorio”.

“Come da tradizione anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con Bacco Artigiano – ha detto l’Assessore alle Tradizioni Popolari Andrea Vannucci -, una manifestazione che rievoca l’offerta del vino alla Signoria fiorentina da parte del contado. È un evento bellissimo che vede protagonista il Carro Matto con il Calcio storico fiorentino, il corteo della Repubblica fiorentina e il corteo di Rufina. Entrata a far parte delle nostre tradizioni popolari, questa manifestazione è una festa di due comunità, i Comuni di Firenze e Rufina, unite da una lunga e fruttuosa sinergia per il territorio”.